Lo stesso credo, lo stesso ideale
ASSEMBLEA DELLE ASSOCIAZIONI ITALIANE A TIRIOLO (Catanzaro - Calabria)
Si è tenuta sabato 5 ottobre la XV Assemblea delle Associazioni che aderiscono a Europassione per l’Italia. Erano presenti le Associazioni di Barile (Potenza), Caltanissetta (2), Cianciana (Agrigento), Bitonto (Bari), Ciconicco (Udine), Loreto (Ancona), Nettuno (Roma), Oria (Brindisi), Sezze (Latina), Sordevolo (Biella), Torre Santa Susanna (Brindisi) con la presenza di un centinaio di persone.

 
 
Il giorno prima dell’Assemblea, presso l’Università degli Studi Magna Graecia di Catanzaro si è tenuto un convegno dal titolo ""Le Sacre Rappresentazioni in Italia e in Europa. Salvaguardia e valorizzazione del Patrimonio Culturale Immateriale” al quale ha portato il saluto di Europassion il Segretario Generale Josef Lang.

 
 
All’Assemblea, che si è tenuta il giorno dopo a Tiriolo, hanno portato il loro saluto il Sindaco della città, Dott. Stefano Greco e il Sindaco di Caltanissetta Architetto Roberto Gambino in qualità di Sindaco del Comune Capofila della Rete dei Sindaci della Passione.
 

 
Prima della sua relazione il Presidente Sialino ha invitato Josef Lang a portare il saluto di Europassion. Lang ha sottolineato l’importanza delle Rappresentazioni della Passione in quanto creano unità, mantengono vivo il messaggio evangelico e sono promotori di pace. Successivamente è intervenuto Herman Josef Christen incentrando il suo intervento sull’Enciclica di Papa Francesco, Laudato si, invitando tutti a trasmettere questo messaggio unitamente alla parola di Cristo. Infine è intervenuto Franz Miehl il quale ha posto l’accento sugli aspetti organizzativi di Europassion. Infine è seguita la relazione del Presidente Flavio Sialino il quale ha posto l’accento sulle cose fatte nel 2018 e 2019 con particolare riferimento al percorso UNESCO e alla Via Crucis realizzata a Matera il 30 marzo 2019. Sono stati evidenziati i punti di forza e di debolezza dell’organizzazione di Europassione per l’Italia unitamente all’esigenza di rivisitare i contenuti e gli obiettivi previsti dallo Statuto elaborato 15 anni fa. Per dare una risposta adeguata a tali problemi, nell’ottica di promuovere e valorizzare le Sacre Rappresentazioni o Via Crucis approfondendo sul piano culturale la Parola di Cristo e mettendo in evidenza il ruolo delle comunità impegnate in questa manifestazione, è stata annunciata una Assemblea Programmatica da tenersi nel corso del 2020. A tale appuntamento tutte le Associazioni italiane saranno chiamate a dare un proprio contributo, in base alla loro esperienza, per elaborare un programma che tenga conto dei contenuti e degli obiettivi per i prossimi anni.
Agli amici di Tiriolo, e in particolare ad Antonio Grembiale Presidente e Giuseppe Puccio Vice Presidente, un grazie di cuore per la splendida accoglienza ricevuta e le cose splendide viste.
 
Il nuovo consiglio direttivo di Europassion



In occasione dell’assemblea generale di Europassion 2019 a Tullins (Francia) è stato presentato il nuovo consiglio direttivo. Nella foto (da sinistra a destra):

Aleksander Igličar di Škofja Loka (Slovenia) – membro cooptato;
Flavio Sialino di Ciconicco (Italia) – rappresentante Italia e Svizzera ;
Thomas Hummel di Bad Soden-Salmünster (Germania) – rappresentante Germania e Polonia;    
Andreja Megušar di Škofja Loka (Slovenia) – rappresentante Slovenia e Croazia;
Jordi Ros i Mas di Esparreguera (Spagna) – rappresentante Spagna;
Peter Paar di Tegelen (Paesi Bassi) – membro cooptato;
Josef Lang di Auersmacher (Germania) – segretario generale;
Wolfgang Miehl di St. Margarethen im Burgenland (Austria)- membro cooptato,
Lex Houba di Tegelen (Paesi Bassi) – tesoriere, rappresentante Paesi Bassi, Gran Bretagna e Fiandre;
Hermann-Josef Christen di Schönberg (Belgio) – segretario;
Franz Miehl di St. Margarethen im Burgenland (Austria) – rappresentante Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Romania;

Non presente nella foto: André Pesleut di Ligny (Belgio) – relazioni pubbliche, rappresentante Francia, Vallonia e Portogallo.

 
EUROPASSION a TULLINS (Francia) dal 9 al 12 maggio 2019
 
All'incontro di Europassion di quest'anno a Tullins hanno partecipato 33 associazioni provenienti da 13 paesi diversi per un totale di 170 partecipanti. 
Per vedere le foto e leggere una piccola descrizione dell'incontro cliccate qui.

Dal 16 al 17 di febbraio 2019. Lasceremo il teatro e porteremo la Passione sulle strade.
Vi invitiamo a partecipare e, se volete, potete rappresentare una scena della vostra Passione sulle strade di Esparreguera.

Europassion a Budaörs (Ungheria) dal 31 maggio al 3 giugno 2018


All'incontro di Europassion di quest'anno a Budaörs hanno partecipato 40 associazioni provenienti da 13 paesi diversi per un totale di 297 partecipanti. 
Per vedere le foto e leggere una piccola descrizione dell'incontro cliccate qui.
 
Europassion 2017 a Kecskemét (Ungheria) 08.06. - 11.06.2017
Il 33esimo congresso di Europassion ha come tema principale la commemorazione del 500esimo anniversario della Riforma. Inoltre, sono previste visite alla Grande Pianura Ungherese e alla città Kecskemét. Kecskemét è situata a 80 km a sud di Budapest e, con i suoi 110.000 abitanti, é l´ottava cittá dell´Ungheria.

Il teatro József Katona di Kecskemét ha preso l´impegno di presentare la Passione di Cristo con uno spettacolo all´aperto. La particolarità di questa rappresentazione a Kecskemét è che la Passione verrà presentata dal punto di vista dei monaci Paolini.
Incontro delle associazioni europee a St. Margarethen (AT)
Dal 15 al 17 luglio 2016 si sono incontrati a St. Margarethen più di 100 membri di 25 associazioni diverse. I partecipanti provenivano dal Belgio, dai Paesi Bassi, dalla Germania, dalla Repubblica Ceca, dall´Ungheria e dall´Austria.

Momento cruciale dell´incontro è stato assistere insieme alla sacra rappresentazione e partecipare al rinfresco organizzato per tutti gli attori e gli ospiti.
6 associazioni hanno dato vita alla federazione catalana delle sacre rappresentazioni dopo 10 anni di gestazione
Si tratta dei gruppi di Cervera, Esparreguera, Molins de Rei, Olesa de Montserrat, Ulldecona e Vilalba dels Arcs.

La federazione é nata con l´intento di promuovere le sacre rappresentazioni svolte durante la Settimana Santa e la cultura teatrale in tutto il paese, nonché sottolinearne l´aspetto sociale. Uno dei suoi prossimi obiettivi sará quello di organizzare delle attivitá congiunte ed incoraggiare l´adesione di altri gruppi.

Vilalba dels Arcs, 27 febbraio 2016 – Oggi a mezzogiorno, il paese di Vilalba dels Arcs, situato nella regione della Terra Alta, ha ospitato la presentazione della federazione catalana delle sacre rappresentazioni. Questa federazione riunisce sei delle piú importanti associazioni della Catalogna. I suoi principali obiettivi sono quelli di promuovere le sacre rappresentazioni nel nostro paese e la cultura teatrale durante la Settimana Santa. Erano presenti alla presentazione tutti i presidenti delle singole associazioni, membri di altri gruppi teatrali e politici locali e provinciali.

La federazione é formata attualmente dalle associazioni di Cervera, Esparreguera, Molins de Rei, Olesa de Montserrat, Ulldecona e Vilalba dels Arcs. Tuttavia, altre localitá hanno chiesto di aderire al progetto, dichiara Josep Cuscó, presidente del gruppo di Esparreguera. Naturalmente da parte nostra le porte saranno aperte ad accogliere nuovi membri e tutti gli interessati saranno invitati alla prossima assemblea generale dove verranno informati sull´iter da compiere per l´adesione.

Ad oggi, in Catalogna, ci sono piú di 30 sacre rappresentazioni di diversi tipi, alcune di queste risalgono al XV secolo. All´interno delle rappresentazioni si fondono elementi d´avanguardia con elementi della tradizione e danno origine a spettacoli originali su palcoscenici teatrali, in posti piú piccoli o all´aperto, approfittando talvolta anche di qualche palcoscenico naturale.

Cuscó ha spiegato, inoltre, che l´obiettivo principale della federazione é quello di creare una sinergia tra i propri membri e trarre quindi dei vantaggi da questo potenziale umano per promuovere insieme il lavoro svolto. Si sta pensando di creare uno spot pubblicitario, di avviare una collaborazione a livello tecnico e uno scambio di esperienze. Le sacre rappresentazioni non sono soltanto spettacoli teatrali o religiosi ma anche movimento sociale che avvicina bambini, giovani e adulti e diverse mentalitá. Tutte queste persone lavorano insieme con un obiettivo comune. Isidre Sampe del gruppo di Vilalba dels Arcs ha sottolineato l´importanza dei valori e delle persone che realizzano queste rappresentazioni.

Ferran Bladé, referente alla cultura di in Ebro lands, si é congratulato con i promotori di questo progetto rimarcando il concetto che le sacre rappresentazioni sono un esempio di grande ricchezza culturale del paese. Ha ringraziato per l´impegno che si cela dietro a questa attivitá e con le sue parole ha valorizzato la volontá di collaborazione tra i membri.

Infine, Marc Sampé, responsabile della comunicazione del gruppo di Vilalba dels Arcs, ha informato i presenti che verrá creato un sito per la federazione catalana delle sacre rappresentazioni. Questa associazione sará presente anche su Facebook e Twitter per fare pubblicitá delle attivitá dei singoli gruppi e delle attivitá congiunte.

Il consiglio direttivo della "Federació Catalana de Passions”

Il consiglio direttivo ed il presidente rimarranno in carica 2 anni e poi si procederá ad una nuova nomina tra i membri dei gruppi associati. Attualmente é composto da:
  • Presidente: Josep Cuscó, presidente del gruppo Passió d'Esparreguera.
  • Vice presidente: Jordi Carapuig, presidente del gruppo Passió d'Ulldecona.
  • Segretario: Sam Carrique, presidente del gruppo Passió d'Olesa de Montserrat.
  • Tesoriere: Xavier Cañabate, presidente del gruppo Passió de Cervera.
  • Consigliere: Marc Sampé, Passió de Vilalba dels Arcs, responsabile comunicazione.
  • Consigliere: Miquel Olivé, membro del gruppo Passió de Molins de Rei.
Le origini della federazione: una gestazione lunga un decennio

Il 4 giugno 2005 fu il giorno del primo incontro delle associazioni catalane ad Esparreguera, dal momento che Esparreguera era stata nominata per il 2005 "capitale della cultura catalana”. Dodici associazioni misero in scena la "Passió de Passions”, ovvero uno spettacolo in cui ciascun gruppo recitó una scena della sacra rappresentazione.

Dopo questo incontro nacque l´idea di creare una federazione. Ma non fu cosí prima del 28 aprile 2008, quando si tenne un incontro a Reus per gettare le basi per la federazione. Tuttavia, a causa di difficoltá economiche e trattandosi di un progetto di volontariato, la sua realizzazione é stata rimandata negli anni. Il processo di creazione della "Federació Catalana de Passions” si é concluso a Olesa de Montserrat il 21 novembre 2015.

Per ulteriori informazioni, si prega di contattare:
Marc Sampé
federaciocatalanapassions@gmail.com
Federació Catalana de Passions